15 49.0138 8.38624 arrow 0 both 1 4000 1 1 horizontal http://www.induerighe.it 300 4000
Segui gli approfondimenti del diario 2017/2018! Non perderti la nostra pagina Facebook! Scopri la sezione Ready to Read!

PEDICULOSI

Li portano cani e gatti, si prendono a scuola e sono sintomo di sporcizia? Tutto falso!

Una volta per tutte, sfatiamo i falsi miti sulla pediculosi, l’infestazione da pidocchi del cuoio capelluto. I pidocchi non sono sintomo di sporcizia, anzi: vengono più facilmente se i capelli sono lavati troppo, e ancor di più se sono sottili e chiari. Non si prendono solo a scuola, ma anche a casa, in spiaggia o sul bus: non saltano da una testa all’altra, ma si spostano solo dopo un contatto diretto. Cani e gatti non c’entrano nulla: ai pidocchi piacciono solo le teste umane.

Ma allora che si può fare? Inutile anche rasare i capelli a zero, perché le ledini, cioè le uova del pidocchio, si aggrappano molto vicino alla nuca e dietro le orecchie. Unica raccomandazione: niente panico! Possono essere fastidiosi, ma ci sono moltissimi modi per liberarsene. Si può applicare sui capelli un prodotto specifico, meglio se consigliato dal pediatra. Tra creme, gel, mousse di permetrina, pietrina e malathion troverete di certo il rimedio che fa al caso vostro.

Per assicurarsi di non correre più rischi, è buona abitudine spazzolare i capelli con un pettine a denti molto fitti, passando ciocca per ciocca dalla radice alle punte, cercando di sfilare le ledini rimaste. Il trattamento andrà ripetuto per qualche giorno, con pazienza e attenzione. Un piccolo trucco? Usare molto shampoo e moltissimo balsamo: i pidocchi bagnati faticano a scappare e continuare la loro corsa di testa e in testa, mentre il balsamo rende i capelli molto scivolosi… impedendo alle uova di mantenere la presa sul capello.

Sapete qual è il colmo per un pidocchio? Non mangiare pelati…

E… perché tutti temono i pidocchi? Perché danno troppi grattacapi!